Juve, rosa un po’ corta? Muratore e Vrioni in panca col Napoli, ma nel Barça entra Fati…

Maurizio Sarri e la panchina della Juve ieri sera, finale di Coppa Italia

Ieri, con 4 assenti per k.o., accanto a Sarri c’erano 4 ragazzi della seconda squadra. E all’estero, che roster hanno le big?

A metà febbraio, prima del coronavirus e alla vigilia degli ottavi di Champions, il re di coppa in carica, Jurgen Klopp, tecnico del Liverpool, aveva rivelato al Guardian: “I bianconeri erano i miei favoriti già prima dell’inizio della stagione. Evidentemente non guardo abbastanza il calcio italiano, perché non riesco a capire come mai la Juventus non abbia 10 punti di vantaggio in campionato sulle altre. E’ la rosa più forte che abbia mai visto in vita mia. Ha giocatori di qualità, è pazzesca”. Già.

Eppure l’altra sera all’Olimpico Sarri si girava in panchina e vedeva Muratore, Zanimacchia, Olivieri, e l’albanese Vrioni, oltre ai due portieri di riserva, ai difensori De Sciglio e Rugani e a Rabiot… Per carità bravi ragazzi, i ventenni di belle speranze e talenti del futuro, ma oggi (e ieri sera) soprattutto piloni dell’Under 23 di Pecchia in Serie C, decima nel girone A, con pochi minuti o sole panchine con i grandi, esperienza al più in Youth League.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *