Abbracci, consigli e lealtà: Ospina e Meret, storia di un’amicizia tra i pali

Alex Meret e David Ospina

Nella finale di Coppa Italia il portiere colombiano era squalificato. Ma è lui titolare. E Alex la riserva. La loro tuttavia è una concorrenza davvero leale. Pure troppo. Ecco perché…

Quell’abbraccio è andato in diretta, mentre il Napoli era tutto lì, raccolto a centrocampo, per festeggiare la Coppa Italia appena conquistata. Le telecamere della Rai seguito lo scatto di David Ospina che si è concluso tra le braccia di Alex Meret. Il giovane portiere pochi istanti prima aveva parlato il tiro degli undici metri di Dybala. Una prodezza che ha, poi, aperto la strada verso la conquista del trofeo.

Quell’abbraccio è stata la testimonianza di quanto sia forte il legame tra il calciatori del Napoli, anche tra quelli che vivono la competitività quotidiana. Proprio come accade a Ospina e Meret che, dall’inizio della stagione, si alternano tra i pali. Una concorrenza leale, forse fin troppo, perché tra i due esiste un rapporto di grande amicizia e collaborazione. Lavorano insieme e il nazionale colombiano è prodigo di consigli per il più giovane nazionale italiano.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *