Coronavirus, il Tottenham riduce del 20% gli stipendi di aprile e maggio

Coronavirus, il Tottenham riduce del 20% gli stipendi di aprile e maggio

Gli Spurs seguono l’esempio, tra gli altri, di Juve, Barcellona e Bayern Monaco adottando misure per ridimensionare i costi

LONDRA (INGHILTERRA) – Il Tottenham ha deciso di ridurre del 20% gli stipendi di 550 dipendenti per i mesi di aprile e maggio “al fine di tutelare i posti di lavoro”. Gli Spurs hanno così seguito quanto fatto in precedenza dal Newcastle, che riconosce ai suoi dipendenti l’80% degli emolumenti. “Abbiamo visto alcuni dei più grandi club del mondo come Barcellona, Bayern Monaco e Juventus adottare misure per ridurre i costi e così anche noi abbiamo preso questa difficile decisione” le parole del presidente Daniel Levy.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *